Logo

Notizie

Secondo incontro di presentazione del progetto Sperimentale Tirocinio Diretto Digitale Integrato (TDDI) organizzato dal CdS di Scienze della Formazione Primaria in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.

L'incontro, rivolto ai Dirigenti e ai Tutor Scolastici delle Scuole convenzionate con l'Università degli Studi di Firenze, intende presentare la fase di inizio e le prime esperienze attuate, per un confronto con tutte le Istituzioni Scolastiche interessate.

L’evento si terrà lunedì 25 gennaio 2021 dalle 17:00 alle 19:00 con la partecipazione dell'USR per la Toscana, i tutor universitari del Corso di Studi in Scienze della Formazione Primaria e alcuni rappresentanti delle scuole che hanno già attivato il percorso sperimentale.

SCARICA LA LOCANDINA CLICCANDO QUI

IL TIROCINIO DIRETTO DIGITALE INTEGRATO

scuola online lezioni

UNA GARANZIA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ED UN IMPEGNO PER LA RICERCA NEL CAMPO DELLE NUOVE TECNOLOGIE PER LA FORMAZIONE DELLA PROFESSIONALITÁ DOCENTE

Il tirocinio diretto digitale integrato rappresenta una nuova ed importante modalita´di tirocinio di carattere sperimentale che ha la funzione primaria di garantire a tutti la possibilitá di vivere questa fondamentale esperienza pre-professionale anche attraverso modalitá virtuali e di ampliare ed arricchire le opportunitá di formazione per i futuri docenti.

Il progetto sperimentale di tirocinio TDDI, che ha preso il via nel mese di dicembre, è stato ideato e promosso dal Corso di Studi in Scienze della formazione primaria in accordo e collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana.

Al termine di una rapida ed intensa fase di studio e progettazione, il 1 dicembre piú di 70 istituzioni scolastiche della Toscana hanno potuto prendere parte all’evento di presentazione online del progetto sperimentale.

Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato il Dirigente dell’USR dott. Curtolo, la Presidente del Corso di Studi) in SFP, prof.ssa Raffaella Biagioli, e diversi Tutor universitari,  sono state delineate le coordinate istituzionali e scientifiche del progetto e ne è stato evidenziato lo specifico e rilevante significato formativo.

Il TDDI nasce dalla necessità di dare una risposta al bisogno di garantire la praticabilitá di percorsi professionalizzanti  in una fase in cui, a causa della pandemia, non è possibile accogliere tutti gli studenti nelle scuole. In questo senso rappresenta l’esito dell’impegno costante del corso di laurea a garantire il diritto allo studio anche nella fase estremamente critica che stiamo vivendo e a valorizzare la disponibilitá delle scuole ad accogliere tirocinanti nonostante le difficoltá di tipo logistico e sanitario.

Allo stesso tempo l’elaborazione e l’applicazione del modello punta ad obiettivi formativi piú ambiziosi. Tra questi l’acquisizione di competenze relative alle nuove tecnologie che, con tutta probabilitá, passata l’emergenza della pandemia, rappresenteranno, molto piú che in passato, un elemento costitutivo del profilo professionale  dell’insegnante all’interno di uno scenario didattico profondamente modificato.

Dal punto di vista della ricerca educativa e scientifica si tratta dell’opportunitá di sperimentare, vagliare e mettere a punto pratiche differenziate di apprendimento professionale attraverso il confronto tra strumenti innovativi e tradizionali al fine di una ragionata integrazione.

Gli elementi di continuitá nel nuovo quadro di riferimento rimangono quelli di assicurare un elevato livello di efficacia formativa dell’esperienza e di fornire un valore aggiunto alle scuole, non solo nella prospettiva dell’ arricchimento delle competenze professionali dei nuovi insegnanti, ma anche in quella del  vantaggio didattico immediato derivante dalle possibilitá di scambio e confronto con il mondo accademico.

Tenuto conto del carattere sperimentale del progetto, le istituzioni scolastiche che aderiranno al TDDI potranno avvalersi del supporto formativo costante dei Tutor universitari per la progettazione congiunta dei nuovi percorsi, in relazione alle esigenze specifiche di ogni contesto e alle caratteristiche della modalitá virtuale di partecipazione alla vita della classe/sezione.

Lo studente che svolge il tirocinio a distanza è vincolato al rispetto del regolamento della scuola e della normativa sulla privacy dalla sottoscrizione di un impegno formale che include anche aspetti deontologicie di stile professionale.

Le dotazioni informatiche richieste corrispondono a quelle di base generalmente presenti nella maggior parte delle scuole.

Indicazioni concrete  ed esempi per la traduzione dei tradizionali compiti di tirocinio in modalitá telematica e per l’acquisizione degli Standard Professionali (S3PI) sono stati presentati nel corso dell’incontro, che è visionabile all’indirizzo:

https://www.facebook.com/USRToscana/videos/2283271551817453

La manifestazione di interesse al progetto da parte di ogni istituto puó essere espressa collegandosi al seguente form:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfg5EZ7yZp2vYfamcR6py-_xrFeAIP7f-mLtoqku3qdt76uYg/viewform

Per ulteriori approndimenti è possibile rivolgersi all’indirizzo di funzione ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) e ai  Tutor Universitari di ogni studente.

Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2021: un'opportunità per gli studenti per far parte della Giuria del Premio

premio galileo

Venerdì 14 maggio 2021, alle ore 11, a Padova si terrà infatti la cerimonia di consegna del Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica. Giunto quest'anno alla quindicesima edizione, il Premio è promosso dal Comune di Padova, nell'ambito di Galileo-Settimana della Scienza e Innovazione che si svolgerà sempre a Padova dal 10 al 16 maggio 2021.

È con piacere che si invitano gli studenti e le studentesse del nostro Ateneo ad inviare la propria candidatura per far parte della Giuria Esterna del Premio.

La Giuria esterna, che sarà composta da 200 studenti universitari, voterà i 5 volumi finalisti - che verranno scelti dalla Giuria Scientifica, presieduta dalla professoressa Maria Chiara Carrozza, il prossimo 19 gennaio 2021 -e sceglierà, di fatto, il libro vincitore del Premio Galileo 2021.

Gli studenti che parteciperanno alla Giuria esterna riceveranno i 5 volumi finalisti del Premio in formato elettronico e potranno esprimere la propria votazione con le modalità che saranno loro indicate. Per poter far parte della Giuria del Premio, gli studenti dovranno essere iscritti all'Università per l'anno in corso (a.a. 2020-2021) e garantire la propria partecipazione - in presenza o in digitale - giovedì 13 maggio alle presentazioni dei volumi da parte degli autori e venerdì 14 maggio alla cerimonia di premiazione.

Gli studenti interessati a far parte della Giuria potranno inviare la propria candidatura compilando il modulo disponibile a questo link entro il 28 febbraio 2021.

I partecipanti alla Giuria esterna verranno estratti a sorte tra tutte le candidature raccolte garantendo un'adeguata rappresentatività dell'intero territorio nazionale; gli esiti dell'estrazione saranno comunicati ai diretti interessati via mail entro il 15 marzo 2021.

Gli studenti che saranno estratti, ed eventualmente interessati, potranno partecipare anche a tutte le attività e conferenze di Galileo-Settimana della Scienza e Innovazione.